E’ stata una Pasqua di lavoro in casa Napoli dopo la difsatta contro la Lazio. Mancano ancora sette partite e non c’è tempo da perdere.

L'articolo prosegue dopo il video

Già a partire da mercoledì sera contro l’Atalanta, la squadra dovrà dare la giusta dimostrazione di forza e reagire per continuare  credere mel terzo posto. Ieri a Castelvolturno allenamento super blindato per la squadra di Mazzarri, lontano da occhi indiscreti. Il tecnico ha analizzato gli errori commessi ieri all’Olimpico ma è comunque convinto che il Napoli meritava la vittoria. Il gruppo ha iniziato a lavorare alle 11. Classico lavoro di scarico, corsa, palestra e massaggi per chi è andato in campo all’Olimpico, allenamento atletico più intenso e partitella 6 contro 6 a campo ridotto per gli altri.

LAVEZZI – A suonare la carica ai compagni è Ezequiel Lavezzi, con un messaggio pubblicato su Twitter in cui invita anche i tifosi a non mollare. “Dopo ieri sera in tanti non ci credono, ma noi sì e ce la metteremo tutta…mancano 7 partite e noi non molliamo! Buona Pasqua a tutti voi”.

HAMSIK – Stessa linea di pensiero per Hamsik: “Siamo stati bravi a rimontare lo svantaggio ma non lucidi nel concretizzare altre occasioni. Non voglio parlare dell’arbitro, ma credo che manchi un rigore su Pandev. Nella ripresa Mauri ha segnato un eurogol e l’arbitro ci ha annullato un gol regolare su fuorigioco inesistente di Cavani. Abbiamo perso le ultime due partite, ma andiamo avanti. Mancano ancora sette partite lottiamo per il terzo posto“.